Trasporti e telecomunicazioni

Le modalità principali di spostamento sono:

Autobus: è la scelta più economica e anche la meno affidabile e più lenta per collegarsi alle città principali. Ci sono diverse le compagnie che operano trasferimenti da una città ad un’altra, ma si consiglia chiedere informazioni prima della partenza perché qualche volta il servizio può verificarsi inaffidabile.

Treni: oltre alla compagnia Amtrak, azienda leader nel settore ferroviario statunitense, è disponibile anche un servizio ferroviario stagionale che viaggia in Maine e nella zona Boston-Cape Cod.

Traghetti: il modo più pratico per spostarsi lungo le località costiere. Offre un ottimo servizio per la zona Boston-Cape Cod, Rhode Island e Connecticut Meridionale.

 

Sicurezza

Come in tutti luoghi turistici, vengono commessi piccoli crimini e per ciò si raccomanda di tenere stretti i propri averi ed evitare di portare con sé grandi somme di denaro o oggetti di valore. Se siete vittima di qualche crimine, è necessario avvisare subito la polizia per avere un numero di identificazione e di riferimento per l’assicurazione.

Passaporto e visti

A partire dal 12 gennaio 2009 è previsto il Visa Waiver Program, che consente di viaggiare senza il visto,  che richiede un’autorizzazione al viaggio elettronica, (ESTA -Electronic System for Travel Authorization) prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.
La procedura, molto semplice e rapida, è illustrata sul sito dell’Ambasciata U.S.A.

Dal 1 aprile 2016 i passaporti validi per recarsi negli USA con il Visa Waiver Program sono solo quelli elettronici. Hanno una numerazione a 9 cifre, di cui 2 lettere e 7 numeri (i primi emessi sono della serie AA).

I minori per beneficiare del Visa Waiver Program devono essere in possesso di passaporto individuale.
Restrizioni per coloro che hanno viaggiato in Libia, Somalia, Yemen, Sudan, Siria, Iran ed Iraq dopo il 1° marzo 2011: non posso usufruire del sistema Visa Waiver Program e  devono fare domanda di visto USA.

Qualora il viaggio sia avvenuto per motivi ufficiali, è possibile registrarsi con ESTA rispondendo alle domande relative al viaggio intercorso dopo il primo marzo in uno dei sette paesi sopra menzionati: in caso di diniego della registrazione ESTA, si dovrà procedere alla domanda di visto USA.

Requisiti per richiedere l’autorizzazione “Visa Waiver Program” sono:

-viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
-rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;

-possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei requisiti elencati, è necessario richiedere il visto. Ricordiamo che il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Indirizzi e numeri utili

Numero di emergenza: 911

CONSOLATO ITALIANO A BOSTON:

Indirizzo: 600 Atlantic Avenue – Boston, Massachusetts 02210-2206

Orari: 9.00-12.00, di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì; 14.00-15.30, di giovedì

Telefono: +1 617 7229201

Fax: +1 617 722 9407

E-Mail: archivio.boston@esteri.it

Sito web: www.consboston.esteri.it

Aree di competenza: Maine, Massachusetts, New Hampshire, Rhode Island, Vermont

Curiosità

A Boston è possibile pranzare privatamente all’interno del suo faro il Rear Range Light, donazione della Lighthouse Preservation Society. Si gode di splendida vista sulla baia e sul porticciolo. Si celebra un momento romantico nell’unico faro d’America che dispone di una tavola apparecchiata.